Doppiatore

Doppiatore

Un doppiatore è fondamentalmente un attore che presta la sua voce a rendere in Italiano l’interpretazione di un collega straniero, o a un personaggio di animazione (fonte Wikipedia).

La preparazione di un doppiatore si basa soprattutto su una dizione ineccepibile e sulla capacità di rendere il senso del testo e/o le emozioni trasmesse nell’interpretazione, attoriale o sottintesa, dell’originale.

Spesso gli attori stessi sono anche doppiatori, ma non necessariamente, così come un doppiatore non necessariamente è anche attore. Ma questo non inficia la capacità di recitazione. É noto come la scuola di doppiaggio italiana sia rinomata, essendosi sviluppata tra le prime al mondo già nei primi anni ’30 del secolo scorso.

In alcuni casi si può dire che il successo di alcuni personaggi, di film o di programmi televisivi, stia proprio nella maestria del doppiatore. Spesso capita che la performance della voce italiana sia particolarmente pregevole o incisiva e conquisti l’audience più che la performance attoriale originale. Altre volte è il tono e la voce stessa che rende memorabile il personaggio. Molteplici gli esempi che si potrebbero portare.

Breve storia

La scuola di doppiaggio italiana nasce all’inizio del secolo scorso, quando il regime fascista impose la lingua italiana sulle produzioni straniere. Se all’inizio Hollywood aveva arruolato attori italo-americani e poi italiani per ovviare al problema. Ben presto il regime impose che il doppiaggio venisse effettuato in Italia. Così i primi studi di doppiaggio si svilupparono e i primi doppiatori cominciarono la loro carriera e una tradizione che a breve compirà il primo secolo di vita.Doppiatore - Roundabout Studio Milano Montaggio Doppiaggio Post-produzione

Oggi le principali produzioni di doppiaggio e speakeraggio televisivo e cinematografico sono localizzate a Roma e a Milano. Le scuole per doppiatori si sono moltiplicate in molte città d’Italia, anche se per tradizioni le principali rimangono quelle di Roma, Milano e Torino. Si stima che nel 2001, stando ai dati, ci fossero circa mille e cinquecento doppiatori attivi in Italia (fonte Treccani).